venerdì 25 novembre 2011

Treccia svizzera a 2 piani

Ancora inconsolabile per la perdita del mio fedele compagno di pasticciamenti, il mio carissimo forno, ho deciso di ricordarlo postando nel blog foto di ricette realizzate e mai pubblicate.
Questa treccia buonissima l'ho trovata nel blog di Fragola e limone, il procedimento è un pò lungo e complicato, per cui vi rimando alle sue ottime spiegazioni  che trovate qui,  io trascrivo la  ricetta con le mie modifiche.
Treccia svizzera a 2 piani
Ingredienti:
500 gr. di farina 00
250 gr. di farina di rimacinato
80 gr. di olio evo
15 gr. di sale
40 gr. di zucchero
1 uovo
350 ml di latte
200 gr. di lievito madre
La sera prima procedere al rinfresco della pasta madre.
Versare nella ciotola dell'impastatrice i 200 gr di lievito madre e scioglierlo con una parte del latte previsto, aggiungere a poco a poco  la farina, lo zucchero e 2/3 dell'uovo sbattuto,  il latte, per ultimo il sale, amalgamare il tutto e impastare con la frusta a foglia fino ad ottenere un composto omogeneo, a questo punto aggiungere l'olio e  mescolare delicatamente, si otterrà un impasto molle e appiccicoso, ma non si deve aggiungere altra farina, continuare ad impastare fino a quando l'impasto raggiungerà la giusta consistenza e si staccherà dalle pareti della ciotola.
A questo punto coprire con carta pellicola e mettere a lievitare in un posto tiepido fino al raddoppio.
Riprendere l'impasto ben lievitato e dividerlo in 2/3, con la parte più grande fare una treccia a 5 con il resto della pasta fare una treccia a 3.
Prendere un mattarello, schiacciare al centro la treccia a 5 e creare una nicchia, su cui verrà posata la treccia a tre, spostare il tutto su una teglia rivestita di carta da forno bagnata e strizzata, spennellare con la parte di uovo rimasta mescolata con un pò di latte e rimettere a lievitare per circa 1 ora.
Accendere il forno a 200°, spennellare nuovamente la treccia e cuocere per circa 30 minuti, sfornare e far raffreddare su una gratella.

8 commenti:

  1. mi dispiace per il forno..quand'è successo?poverino!!!!che bella treccia che sfornava..cavolo!!!un peccato!hihihihii daiiii che c'è rimedio!!!un bacione complimenti!!

    RispondiElimina
  2. Che aspetto magnifico! Bravissima.

    RispondiElimina
  3. una meraviglia ma un pezzettino m.m.m. buona serata

    RispondiElimina
  4. La treccia e' stupenda, brava!
    Bello anche il tuo blog!

    RispondiElimina
  5. No il forno nooo incuboooo
    la treccia e una favola,bravissima!
    bacioni buon fine settimana Francesca

    RispondiElimina
  6. Che belle!!!
    Mi dispiace per il tuo forno, questo tipo di cosa quando accade fa male al cuore !!!
    Un bacione
    Lu

    RispondiElimina