lunedì 2 aprile 2012

Torta pistacchi e mandorle e bicchierini golosi

Buongiorno e buon inizio settimana, in questi giorni sono stata un pò latitante, ma purtroppo il tempo da dedicare al blog è sempre più limitato, tra lavoro, casa, compiti ecc. 
Inizio la settimana con un bel dolce, preparato quasi all'ultimo minuto, con ingredienti che avevo in casa e che ha avuto un successo inaspettato, tant'è che mi hanno richiesto di rifarlo!
Torta pistacchi e mandorle e bicchierini golosi
Ingredienti:
pan di spagna al pistacchio:
6 uova medie
180 gr. di zucchero
90 gr. di farina di riso
90 gr. di fecola di patate
1 cucchiaino di pasta di pistacchi
per la crema:
250 gr. di mascarpone
150 gr. di latte condensato 
1 cucchiaino di pasta di pistacchi
200 gr. di panna 
granella di pistacchi
scaglie di cioccolata
ganache al cioccolato bianco:
150 gr. di cioccolato bianco di ottima qualità
150 gr. di panna
per la decorazione:
scaglie di mandorle
pistacchi interi
Per il pan di spagna: montare per almeno 15 minuti le uova con lo zucchero, aggiungere gradatamente le farine mescolate e setacciate insieme, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto, per ultimo aggiungere la pasta di pistacchi, versare nella teglia e cuocere in forno a 160° per circa 25/30 minuti.
Per la crema: con un frullino montare il mascarpone, aggiungere gradatamente il latte condensato e per ultimo la pasta di pistacchi,  mettere in frigo a riposare qualche ora, poi alleggerire la crema con la panna montata.
Per la ganache: in un pentolino versare la panna e quando comincia a bollire, spegnere  e aggiungere la cioccolata bianca, tagliata a scaglie piccole, mescolare fino a quando si ottiene una crema omogenea, mettere in frigo per qualche ora, poi montare con le fruste.
Composizione della torta: Tagliare il pan di spagna, bagnare il primo disco con sciroppo di zucchero e alchermes, farcire con abbondante crema al pistacchio, granella di pistacchi e scaglie di cioccolata, 

ricoprire con l'altro strato, ammorbidire con la bagna e ricoprire con uno strato di ganache al cioccolato bianco e uno strato di crema al pistacchio, rivestire con le scaglie di mandorle, qualche pistacchio intero 
 mettere in frigo per un paio di ore, poi servire.

                                             
Con le creme rimaste, un pò di pan di spagna sbriciolato, ho fatto questi bicchierini golosissimi 


12 commenti:

  1. che torta golosa!!!adoro i dolci al pistacchio...golosissimi anche questi bicchierini!!!complimenti:)

    RispondiElimina
  2. Mamma mia quanti buonissimi dolci quei bicchierini sono golosissimi!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  3. ma che vere delizie!!! Bravissimaaaa
    Buon inizio settimana ^_^

    RispondiElimina
  4. Pistacchi e mandorle???? Non esiste abbinamento più azzeccato! Davvero golosa la torta e bellissimi i bicchierini!

    Approfitto x invitarti alla mia nuova sfida mensile dedicata ai dolci:
    http://morenaincucina.blogspot.it/2012/04/una-nuova-iniziativa-sfida-mensile-un.html

    A presto!

    RispondiElimina
  5. Letiziaaaaaaaa! Che faccio, prendo a morsi il monitor? Sai che adoro pistacchio e cioccolato bianco, questa torta è una delizia, e i bicchierini un'idea grandiosa per smaltire gli ingredienti rimasti!

    RispondiElimina
  6. Che trionfo di dolcezza!
    Complimenti, non saprei quale scegliere e li dovrei mangiare entrambi, una bella fettona di torta ed un bicchierino! La merenda dei campioni!
    Bravissima Letizia! =)

    RispondiElimina
  7. che dolci sfiziosi..brava!!!

    RispondiElimina
  8. Uno più buono dell'altro!!! Ti rubo un bicchierino stragoloso e ti auguro una buona settimana Letizia*
    Bacione

    RispondiElimina
  9. quante golosità tutte insieme! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. Ciao Letizia, eccomi arrivata e mi unisco con piacere ai tuoi sostenitori, ora non ci lasceremo più! Devo farti i complimenti hai preparato questi dolci con poco, bravissima!!!!
    Buona settimana Dana et Dana

    RispondiElimina
  11. ma che meraviglia viene da svenire

    RispondiElimina
  12. e ci credo che ti hanno chiesto di rifarlo...chissà che buono!

    RispondiElimina